Con il caldo l’apporto di acqua diventa ancora più importante. Rimane comunque fondamentale idratarsi adeguatamente SEMPRE per tanti buoni motivi:

  • permette di percepire la sete in modo adeguato
  • purifica l’organismo da tossine
  • aiuta la digestione e il transito intestinale
  • fornisce preziosi minerali

Quanta acqua bere rimane un dato individuale, in linea generale 11 bicchieri per le donne al giorno e circa 15 per gli uomini. In questo quantitativo è compreso anche l’apporto idrico che riceviamo dai singoli alimenti, naturalmente.

Meglio lontano o durante i pasti? Dipende. Io direi che l’importante è bere poi se vogliamo fare le pulci potremmo dire certamente che bere durante i pasti può aumentare il senso di sazietà ma bere troppo durante il pasto può rallentare la digestione perchè diluisce i succhi gastrici. Questo non vuol dire che dobbiamo bere per forza lontano dai pasti, ovviamente. La cosa migliore sarebbe distribuire l’acqua assunta nell’arco della giornata in modo equilibrato.

Infine poche veloci considerazioni su quale acqua bere. Se si è in menopausa, per esempio, scegliere anche acque calciche, se si hanno problemi di calcoli renali controllare il contenuto di residuo fisso e indirizzarsi verso i più bassi. E poi un ultimo consiglio: se l’acqua del vostro rubinetto non vi piace e acquistate abitualmente acqua imbottigliata variate la marca periodicamente. Il motivo? Ve lo spiega la mia collega Giovanna Corona in questo interessante articolo.